Ma la storia insegna che è soprattutto l’azione collettiva che consente di sfuggire il determinismo dell’etichetta, come dimostrano le varie minoranze sociali che hanno ribaltato la propria posizione nell’ordine stabilito dalla norma sociale mediante il gioco della resistenza-costruzione.

M. Benasayag, G. Schmit, L’epoca delle passioni tristi

Credere nella contaminazione, schivare le categorie, offrirsi all’incontro, questo è il senso di aprire una finestra verso l’esterno per intrecciare un confronto su cosa significhi provare a trasformare quello che del sociale scheggia i diritti delle persone usando solo ciò che si vive giorno per giorno: la propria storia, il proprio sapere, la propria sperimentazione.

  • Alla ricerca di una terra cui appartenere
    Un mio articolo pubblicato nella rivista “Richard e Piggle”, vol. 29 n. 2 aprile-giugno 2021. Alla ricerca di una terra cui appartenere. I gruppi di mutuo aiuto in ambito associativo familiare a sostegno delle famiglie Qui potete leggere e scaricare l’articolo in originale. (Visited 14 times, 6 visits today)
  • L’adozione una risorsa inaspettata
    Stiamo in questo dannato parchetto da ore e ti arrampichi sempre più su sulle casette, voli sempre più alto sull’altalena. Tu sei sempre di più e oltre. Tu controlli ed io barcollo e vengo guardata dal mondo intero mentre lo faccio. Sento i loro commenti nella mia testa. E’ il costo che mi fai pagare. …
  • Alla ricerca di una terra cui appartenere
    Questo articolo è tratto dall’intervento di Anna Guerrieri al convegno Aippi, webinar, ‘Topografia dell’adozione. Un percorso condiviso verso le origini’. Dammi una dimora per non smarrirmi! In qualche luogo della vita deve pur esserci qualcosa che non sia lotta ad aspettarmi. F. Pessoa Sorgente: Alla ricerca di una terra cui appartenere (Visited 16 times, 1 visits today)
  • Insegnanti: osservazioni su un progetto di formazione a distanza
    Il 5 e il 12 febbraio 2021 ho tenuto i due incontri di formazione dal titolo Adolescenti a scuola: il tempo dell’incontro e dello scontro. Attraverso l’esperienza dell’adozione, una riflessione sulla trasformazione identitaria nella molteplicità delle storie anche alla luce degli eventi attuali. Gli incontri, dedicati agli insegnanti lombardi delle scuole secondarie di primo e …
  • La scuola parentale – da Una scuola aperta all’adozione
    Quanto segue è estratto dal libro Una scuola aperta all’adozione di A. Guerrieri e M. Nobile (2015) Non tutti sanno che è l’educazione ad essere obbligatoria, non la scuola. In Italia non si hanno statistiche definitive, ma le famiglie che scelgono l’alternativa alla frequenza scolastica sono all’incirca un migliaio. L’educazione parentale rappresenta la possibilità per …
  • Poter raccontare: una riflessione sulla narratività come strumento essenziale della classe.
    Tornare con il pensiero su ciò che è accaduto nella propria vita passata e riconoscere le tracce che, talvolta, riemergono nel presente, è proprio di ogni essere umano e, in questo processo, spesso si sente il bisogno di condividere quanto si prova. Si tratta di sentire dicibili i propri ricordi, dicibili a sé stessi prima …
  • Scuola e adozione: quando ci sono bisogni specifici
    Nel 2019 il Coordinamento CARE ha promosso una ricerca (1) a carattere nazionale (con quesiti quantitativi e qualitativi) indirizzata sia agli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado – pubbliche, private e paritarie – a partire dalla scuola dell’infanzia, sia ai genitori con figli adottati, frequentanti le scuole di ogni ordine e grado – pubbliche, …
  • Estratti da The trauma and attachment aware classroom
    Quella che segue è la traduzione di due brani estratti dal libro The trauma and attachment aware classroom di Rebecca Brooks. Il mondo delle diagnosi riguardante i bambini e i ragazzi che hanno subito traumi complessi in infanzia è molto variegato, e a volte confuso, per questo è importante esplorare e comprendere quali possano essere i …
  • Le superiori
    La scelta della scuola superiore è difficile. Forse è la scelta più difficile nel percorso scolastico dei figli e di conseguenza rappresenta un momento cruciale per i genitori. È difficile perché i ragazzi appaiono ancora troppo piccoli per potersi orientare da soli e troppo grandi per poter seguire una strada decisa e delineata dai propri …
  • Il danno
    Il concetto di “ferita dell’abbandono” ha a che fare con una realtà ma anche con un costrutto ideologico. Avere vissuto un abbandono, la perdita dei punti di riferimento affettivi, la perdita delle figure di attaccamento è certamente traumatico. Lo è di per se, ma lo è in maniera differente da persona a persona. In realtà …
(Visited 4 times, 1 visits today)
Close Search Window